Soluzioni per l’isolamento termo-acustico degli edifici

916
Che cos’è il rumore?
Il rumore è un fenomeno acustico dovuto a vibrazioni irregolari, che produce una sensazione sgradevole, che se di intensità elevata può causare alterazioni permanenti della fisiologia umana, ma anche se di intensità più bassa, è causa di stress e di disturbi dell’equilibrio nervoso.

In funzione della loro origine, nell’edificio si distinguono:
• rumori aerei;
• rumori d’urto o di percussione;
• rumori degli impianti tecnici.

La protezione acustica va progettata ed eseguita assieme all’isolamento termico e, come avviene già in alcuni paesi europei, il valore di un immobile dipenderà, oltre che dal grado di isolamento termico, anche dal livello di isolamento acustico dai rumori provenienti dall’esterno, fra appartamenti dello stesso edificio, fra ambienti dello stesso appartamento.
Il problema principale che riguarda gli appartamenti è costituto dal cosiddetto rumore da calpestio, ovvero i suoni che si trasmettono per via solida attraverso la struttura del solaio e dovuti al camminamento, al trascinamento, nonché alla caduta di oggetti.
L’isolamento acustico del pavimento, pertanto, è finalizzato ad ostacolare la trasmissione sonora tra i diversi piani di un edificio, per migliorare il comfort abitativo dei residenti.
Isolare termo-acusticamente con Tradimalt
Per mantenersi al passo con la legge n.447 del 26/10/1995, che stabilisce i principi fondamentali in materia di tutela dal rumore prodotto dall’ambiente esterno e dall’ambiente abitativo, Tradimalt S.p.A. sta sviluppando un massetto termo-acustico che consente di ottenere valori di isolamento acustico in linea con la vigente normativa e tecnicamente validi. Si tratta di una malta pronta per la realizzazione di sottofondi di riempimento per pavimenti sia per interni che esterni che alleggerisce i carichi, avente un’elevata capacità di isolamento acustico abbinata ad una buona coibentazione termica grazie alla presenza di un granulato di polimeri ecocompatibili di riciclo, prevalentemente gomma riciclata da pneumatici fuori uso (PFU).

La ricerca relativa all’utilizzo di particelle di gomma ricavate da PFU in conglomerati cementizi si è particolarmente sviluppata negli ultimi anni. In tale contesto, si è valutata la possibilità di impiego di malte cementizie con aggiunta di gomma riciclata, al fine di realizzare barriere fonoassorbenti negli edifici. Infatti suddette malte possiedono proprietà e caratteristiche estremamente utili ai fini dell’isolamento acustico, quali:
• eccellente riduzione dei rumori da calpestio;
• velocità interna di propagazione del suono bassissima;
• capacità di assorbire e dissipare energia;
• resilienza costante nel tempo.

Come applicarlo?
Impastare secondo una delle seguenti applicazioni:
• betoniera a bicchiere;
• macchina impastatrice in continuo;
• pompa a pressione;
• manualmente.
Stendere il materiale impastato, compattarlo leggermente, livellarlo con staggia. Lasciare asciugare il composto per almeno 24 ore. Posizionare un film di protezione in polietilene o similari e procedere quindi alla realizzazione del massetto di posa della pavimentazione.

CONDIVIDI

NESSUN COMMENTO

SCRIVI UNA RISPOSTA