A Marsala marciapiedi e semafori a misura di disabile

359
Il Comune di Marsala ha deciso di investire sul “potenziamento dei sistemi di mobilità personale per soggetti con disabilità sensoriali”. I lavori hanno preso il via da qualche settimana sulla base del progetto redatto dall’ingegnere Vincenzo Figuccia, diretto dall’ingegnere Gian Franco D’Orazio e l’architetto Nicola Guastella.

A finanziarlo con 450 mila euro la Regione nell’ambito del piano “Pisu Lilibeo”.
Obiettivo: migliorare notevolmente la fruibilità del paese per le persone non vedenti e ipovedenti, nonché per soggetti con mobilità ridotta, adattando la strada all’uomo e garantendogli movimento in sicurezza

Nello specifico saranno effettuati lavori di modifica degli scivoli dei marciapiedi e di allargamento degli stessi, l’installazione di segnali tattili in specifici siti e incroci con semafori dotati di avvisatori acustici per l’indicazione del tempo di via libera.

“I percorsi studiati – ha precisato l’ingegnere Figuccia sul Giornale di Sicilia del 14 febbraio 2015 – consentono principalmente il raggiungimento di siti e luoghi pubblici, di maggiore frequenza quotidiana. L’abbattimento delle barriere architettoniche è la soluzione privilegiata per chi ha problemi di deambulazione. Per i disabili visivi gli interventi consisteranno nel creare punti di riferimento che possono essere percepiti con il piede o con bastone, che realizzando un certo contrasto cromatico tra i materiali che segnali agli ipovedenti l’avvicinarsi del pericolo a cui prestare attenzione”.

Foto credit: Tristan Ferne

CONDIVIDI

NESSUN COMMENTO

SCRIVI UNA RISPOSTA