Professionisti digitali: le competenze indispensabili per il BIM

334

Il settore delle costruzioni sta innovando, attraverso la metodologia BIM, l’intero processo che va dalla progettazione alla demolizione, passando per la costruzione e la gestione del ciclo di vita degli immobili e delle infrastrutture.
L’innovazione coinvolge anche la nascita di nuove figure professionali, diverse dal classico progettista o disegnatore CAD per conoscenze, abilità, competenze e responsabilità.

Il modello BIM ha come obiettivo l’ottimizzazione della pianificazione, realizzazione e gestione di costruzioni tramite aiuto di un software. Ovvero la raccolta di tutti i dati rilevanti di una costruzione su piattaforma digitale, così come già avviene in tutti gli altri comparti produttivi e di servizi.

La digitalizzazione favorirà la tempestività del reperimento e dell’utilizzo dei dati e un notevole aumento di trasparenza ed efficacia degli stessi.

In Italia le nuove figure professionali sono regolamentate dalla normativa di standardizzazione UNI 11337 “Gestione digitale dei processi informativi delle costruzioni” parte 7, che fa riferimento alla Legge 14 gennaio 2013, n.4, “Disposizioni in materia di professioni non organizzate” ai sensi dell’Art. 6 comma 3, “costituiscono i principi e criteri generali per la disciplina dell’esercizio autoregolamentato della singola attività professionale e ne assicurano la qualificazione” ed è conforme al Quadro europeo delle qualifiche (European Qualifications Framework – EQF).

Sono quattro le figure chiave per la gestione di un processo BIM, individuate da bim.archiproducts.com:

BIM Specialist – operatore avanzato della gestione e della modellazione informativa. Lavora solo sulle singole commesse, collaborando in maniera occasionale o stabile con una specifica organizzazione;

BIM Coordinator – coordinatore dei flussi informativi di commessa. Lavora sulla singola commessa di concerto con i vertici dell’organizzazione e su indicazione del gestore dei processi digitalizzati.

BIM Manager – gestore dei processi digitalizzati. Lavora principalmente al livello dell’organizzazione per quanto concerne la digitalizzazione dei processi posti in essere dalla stessa. Delegato dai vertici dell’organizzazione, definisce le istruzioni BIM e il modo in cui il processo di digitalizzazione impatta sull’organizzazione e sugli strumenti di lavoro.

CDE Manager – gestore dell’ambiente di condivisione dei dati. Si occupa dell’ambiente di condivisione dei dati implementato dall’organizzazione a cui appartiene o previsto per contratto per una specifica commessa da altro soggetto.

CONDIVIDI

NESSUN COMMENTO

SCRIVI UNA RISPOSTA