Hanji House, la casa di carta che reinventa il tempo

194
Veduta di Hanji House sul Canal Grande
Credit foto: archiportale

Si chiama Hanji House ed è l’installazione site-specific che dal 23 aprile al 27 Novembre 2022 introdurrà i visitatori all’interno di “Times Reimagined”, mostra dell’artista sudcoreano Kwang Young Chun, evento collaterale della 59° Biennale di Venezia.

Paper-tree Architecture

Progettata dall’architetto Stefano Boeri, che ricordiamo per il complesso di Bosconavigli, questa enorme casa di carta visibile dal Canal Grande rappresenta un omaggio al percorso artistico di Chun e all’organicità ecologica della sua arte in architettura.

Riprendendo il principio della “Paper-tree architecture”, termine coniato dallo stesso artista in riferimento alla pratica orientale di realizzare architetture adoperando solo legno e carta, Hanji House ricorda certamente le tradizionali casa coreane e giapponesi, ma si ispira nella forma anche agli origami e al tangram (un gioco rompicapo cinese). La struttura si presenta così composta da quattro piramidi in cima a un parallelepipedo, che attraverso giochi di luce e prospettive assume volti diversi a seconda delle diverse ore del giorno.

Le forme del cambiamento

Situata nel giardino del veneziano Palazzo Contarini Polignac, su un suggestivo scorcio del Canal Grande, Hanji House offre la possibilità di essere piegata, spostata e adattata a diversi contesti con la stessa facilità di un foglio e ricorda da vicino una delle installazioni più memorabili della storia della Biennale: il Teatro del Mondo di Aldo Rossi nel 1980.

Al suo interno un’installazione artistica interattiva in tempo reale sviluppata dal media artist Calvin J. Lee, che permette ai visitatori di esplorare in relax gli oltre 40 grandi rilievi in carta di gelso, sculture e installazioni realizzate da Chun, nel solco dell’interconnessione tra gli esseri viventi e i valori socio-ecologici, in quanto elemento determinante per la riproduzione e la sopravvivenza di ogni essere in qualsiasi condizione avversa.

Interno di Hanji House
Credit foto: archiportale

NESSUN COMMENTO

SCRIVI UNA RISPOSTA