MC2

1933

Tradicoll Mc2 è un collante di tipo C2 (cementizio con caratteristiche migliorate), T (scivolamento verticale nullo), E (tempo aperto prolungato) secondo la UNI EN 12004, adatto a supporti deformabili possedendo una deformazione trasversale di classe S1 (UNI EN 12002). Lo studio condotto sulla particolare formulazione assicurare la stesura del legante su una superficie superiore al 80-90 % della superficie della piastrella stessa rendendolo il collante di riferimento per i grandi formati.

Piastrellare correttamente
Per la corretta progettazione della posa sono necessarie informazioni sull’ambiente di destinazione quali posizione della piastrellatura: orizzontale (pavimento), verticale (rivestimento), altro (piano inclinato, soffitto); localizzazione della piastrellatura: interna o esterna; accesso o tipo di locale: privato/residenziale o pubblico; uso e destinazione: civile o industriale; specifica attività prevista nell’ambiente piastrellato. E’ inoltre sempre necessario progettare l’intervento prevedendo le possibili condizioni d’esercizio:
– clima (per le piastrelle esterne);
– zona: urbana, industriale, ecc. (per le piastrelle esterne);
– traffico previsto (pedonale, carrabile, ecc.) ed intensità;
– carichi statici e dinamici previsti;
– presenza di acqua o fluidi sulla superficie;
– presenza di agenti chimici sulla superficie;

Le condizioni di esercizio vengono valutate in funzione del livello di sollecitazione:

B = livello di sollecitazione BASSO
M = livello di sollecitazione MEDIO
A = livello di sollecitazione ALTO
AA = livello di sollecitazione ALTISSIMO

I maggiori produttori di piastrelle consigliano nel caso di piastrelle di gres porcellanato o di grande formato, che si prescriva l’impiego di adesivi migliorati.

– Nel caso di posa su supporti con alta flessibilità e deformabilità, si prescriva un adesivo con deformazione trasversale, ad esempio di classe S1 o S2.

– La tecnica di posa a DOPPIA SPALMATURA (che prevede l’applicazione dell’adesivo sia sulla superficie di posa, sia sul retro della piastrella), sia prescritta in caso di impiego di piastrelle di grande formato (superiore al 30×30) e in ambienti con alti livelli di sollecitazione.

NESSUN COMMENTO

SCRIVI UNA RISPOSTA