Melting Pot parla francese: Julien Boitard ospite del prossimo appuntamento

131

Continua la sponsorizzazione Tradimalt di Melting Pot, il ciclo di seminari e conferenze internazionali sul tema della rigenerazione urbana curati dall’Associazione Balàd.
Incontri hanno l’obiettivo di dare luogo ad occasioni di confronto, che stimolino lo sviluppo di una “buona architettura” in Italia, e in Sicilia in particolare.

L’intento, come si legge sul sito dell’ANCE di Palermo, è quello di far illustrare agli studiosi il modo in cui riprogetterebbero una serie di contesti urbani palermitani attualmente in una condizione di particolare degrado. Si legge ancora sul sito dell’ANCE che “agli ospiti verrà chiesto poi di produrre una loro personale suggestione progettuale per ’10 non piazze’. I loro contributi saranno raccolti in una mostra conclusiva.”

Il prossimo appuntamento sarà il 21 Novembre alle ore 17:00 presso il Palazzo Forcella de Seta, la sede dell’ANCE di Palermo. Ospite d’onore sarà per l’occasione l’architetto francese Julien Boitard.

Boitard è un professionista di alto spessore, formatosi al Politecnico di Milano e all’cole Centrale de Paris, ha fondato nel 2014 insieme a Mike Nikaes, lo studio JBNM Architectes.

Anche se attivo da pochi anni, JBNM è un punto di riferimento nell’ambito della progettazione e della realizzazione di edifici pubblici e di quartieri residenziali su vasta scala.

Attualmente, Julien Boitard, è professore di Scienze e tecniche dell’Architettura all’École Nationale d’Architecture di Versailles, mentre Mike Nikaes è docente presso l’Università di Scienze Applicate di Saaebrucken in Germania.

Entrambi hanno mosso i primi passi sul territorio italiano: nel 2006 e nel 2007, infatti, hanno lavorato a Milano, presso lo studio Boeri. Successivamente, dal 2008 al 2013, hanno collaborato con lo studio parigino di Dominique Perrault, architetto famoso per aver progettato la Bibliothèque Nationale de France, che gli valse il premio Mies van der Rohe nel 1996.

Con queste premesse le aspettative per l’incontro sono davvero altissime, e noi siamo certi che non saranno deluse.

Foto Credit: www.jbmn.eu

 

CONDIVIDI

NESSUN COMMENTO

SCRIVI UNA RISPOSTA