Il metodo C.R.E.A. per l’imprenditore che vuole un’azienda solida

505

Facciamo precedere il nostro contributo, in cui proponiamo l’acronimo (ed il metodo) C.R.E.A. a tutti gli imprenditori in ascolto, rivolgendoci innanzitutto a Tradimalt: chapeau! Quando un’azienda viene da una serie di annate di continuo miglioramento e decide comunque di rimettersi in discussione iniziando un percorso di consulenza e formazione sulle proprie risorse umane, non puoi che toglierti il cappello.

Durante questo ultimo anno abbiamo lavorato (e continuiamo a farlo!) accanto ad imprenditori e professionisti seri ed appassionati per migliorare le loro performance in termini di efficienza manageriale ed esecutiva. In Tradimalt ci siamo occupati di leadership per la motivazione dei collaboratori, tecniche di gestione del tempo (per ottimizzare l’operatività quotidiana e la programmazione per i tanti progetti in corso), comunicazione efficace per stringere relazioni sempre migliori, corsi di public speaking per parlare in pubblico con successo, e molte altre attività di efficientamento aziendale. Che risultati vogliamo raggiungere? L’obiettivo è uno: entusiasmare i clienti di Tradimalt perché siano ancora più felici di essere partner dell’azienda della famiglia Coniglio.

COSTRUISCI una reputazione
Costruire una reputazione sul mercato non significa semplicemente essere, agli occhi di tutti, un’azienda che offre qualità. Tutti i concorrenti offrono qualità (e se non la offrono oggi moriranno presto e saranno sostituiti da qualcuno che la offrirà). Costruire una reputazione nel mondo globalizzato significa distinguersi dalla massa e comunicare a tutti i possibili clienti in cosa sei differente. Viviamo un mercato in cui la globalizzazione ha portato ad un appiattimento nell’offerta di prodotti e servizi. Prodotti simili, venduti ad un prezzo simile, con servizio simile. Questa dinamica confonde il consumatore nel prendere le sue decisioni di acquisto e lo porta spesso a scegliere inseguendo il prezzo più basso. Chi fa business oggi sa bene che deve sfuggire il più possibile alla cosiddetta “battaglia del prezzo”, perché ha contezza del fatto che nell’era di internet e della grande distribuzione organizzata non la spunterebbe.
Costruisci la tua reputazione sul mercato. Perché i tuoi clienti dovrebbero scegliere te?

RISTRUTTURA il tuo controllo di gestione
Non puoi migliorare ciò che non misuri. Molte (troppe!) piccole, medie e micro imprese non misurano le performance dei collaboratori. Spessissimo, purtroppo, in azienda si misurano solo indici primari come il fatturato, il venduto, l’insoluto mentre si lasciano perdere tutti gli altri fattori. Facciamo un esempio calcistico: l’attaccante fa pochi gol. Se fossi l’allenatore della squadra, che tipo di allenamenti faresti fare?

Se a questa domanda hai risposto dipende, hai capito esattamente dove vogliamo arrivare. Non basta sapere che l’attaccante non fa tanti gol, bisogna vedere quanti palloni giocabili ha avuto, quante occasioni da rete chiare, quanti cross sono arrivati, ecc.! Sarai d’accordo con noi che se ho un venditore che non vende devo essere sicuro del fatto che i prodotti siano a posto, che in azienda arrrivi un numero di clienti adeguato, che abbia competenze sufficienti per vendere prodotti tecnici, ecc…

Quindi, ristrutturare il controllo gestione significa misurare le performance tue personali o delle tue persone: è fondamentale per migliorare i risultati in azienda, perché ti permetterà di “allenare” il reparto giusto nel modo giusto.

ELEVA il tuo personale ad un livello più alto di conoscenze e competenze
Il successo della tua azienda è indissolubilmente legato al contributo individuale di ciascuna delle persone che lavorano con te.
Investire sulla formazione significa prendersi cura della crescita personale/professionale dei tuoi collaboratori per circondarti, con lungimiranza, di persone brave almeno quanto te. Al contempo, signfica creare le condizioni ottimali per delegare: perché tu possa affidare serenamente responsabilità importanti a qualcun altro, devi sentirti sicuro di poter contare su di lui. Ricorda: non esiste un giardino senza un giardiniere. Coltiva i tuoi ori! Dà loro l’acqua di cui hanno bisogno, esponili alla luce più adeguata, preoccupati di nutrire la loro terra per far sì che crescano rigogliosi riempiendo di colore il tuo giardino.

AMALGAMA il gruppo di lavoro
“Il tutto è più della somma delle parti” Bravo! Ti sei circondato di eccellenze! Ma attenzione: il buon risultato non è affatto scontato. Come un’orchestra, il tuo team conta tante differenze al suo interno: è fatto di persone inevitabilmente diverse tra loro, con peculiarità caratteriali, esigenze differenti, stili di comportamento vari. Tocca a te rendere l’eterogeneità ricchezza!
Sii il direttore della tua orchestra! Impara ad ascoltare i fiati e gli archi, a coordinare le entrate lasciando ogni tanto il palcoscenico ad un musicista solista.

IL nostro augurio per quest’anno? CREA!

Alessandro Costantino e Mimì Pino

Alessandro Costantino è il “business gardener”. Un advisor, un formatore, un consulente per imprenditori che hanno bisogno di supporto per la loro azienda in termini organizzativi, di prestazione, di gestione e di selezione del personale. Appassionato di Time Management, di Leadership e Comunicazione, dà il meglio di sè nell’evoluzione dei gruppi di lavoro, nella gestione dei conflitti interni e nei passaggi generazionali. Ha una buona esperienza di Public Speaking avendo circa 6000 ore di aula con piccoli gruppi (10-15 persone) ed una serie di seminari davanti a platee medio-grandi (50 – 150 persone) trattando i temi che gli stanno più a cuore: Comunicazione Efficace, Leadership e la Gestione del Tempo. Ecco gli ambiti di intervento degli ultimi 7 anni, collaborando con aziende con fatturati da € 50.000 a € 10.000.000: Turismo, Farmaceutica, Finanza, Information Technology, Servizi Web, Mobilifici, Acque Minerali, Marketing e Comunicazione, Tv Locali, etc. Nel tempo libero, allena una squadra femminile di pallamano di Serie A2.

Mimì Pino è psicologa del lavoro e delle organizzazioni, specializzata in Business Coaching Psychology e in sviluppo delle risorse umane, iscritta all’albo degli psicologi della Regione Sicilia. Negli ultimi anni ha collaborato come free lance con diverse società di consulenza – in riferimento sia all’ambito aziendale che a quello no-profit – focalizzandosi sul tema delle competenze trasversali e del loro sviluppo in ambito organizzativo attraverso la strutturazione di percorsi formativi. Attualmente si occupa di sviluppo organizzativo portando avanti attività di formazione, coaching e orientamento, soprattutto intorno agli aspetti comportamentali (capacità comunicative, leve motivazionali, leadership, clima organizzativo, gestione di gruppi di lavoro, gestione dei conflitti). È membro e web content editor di SCP Italy (Society for Coaching Psycology Italy).

CONDIVIDI

NESSUN COMMENTO

SCRIVI UNA RISPOSTA