Stationsplein Bicycle Parking, il più grande parcheggio per bici al mondo

1436
Stationsplein Bicycle Parking

Si trova in Olanda ed è stato progettato dallo studio Ector Hoogstad Architecten di Rotterdam

Stationsplein Bicycle Parking è un gigantesco garage di tre piani situato sotto la piazza della stazione centrale di Utrecht ed ha la fama di essere il più grande parcheggio per biciclette realizzato al mondo. Non è un caso che sia proprio l’Olanda a raggiungere questo primato, dal momento che la nazione è riconosciuta per il più alto numero di ciclisti e l’attenzione alla sostenibilità dei trasporti e allo sviluppo della mobilità dolce.

Bike culture

Da sempre la bicicletta è parte integrante della cultura olandese, non a caso la nazione con il più alto numero di ciclisti. Un paese che da qualche anno ha aggiunto tra i propri primati anche quello del parcheggio di biciclette più grande al mondo.

Situato sotto la nuova piazza pubblica rialzata, progettata dallo stesso Ector Hoogstad Architecten tra la stazione centrale di Utrecht e il centro commerciale Hog Catharijne, lo Stationsplein Bicycle Parking è un enorme parcheggio per biciclette a tre piani, in grado di ospitare fino a 12.500 mezzi.

Tre livelli interconnessi, raggiungibili a piedi o in bicicletta, con rampe, percorsi e scale pedonali con cui guadagnare facilmente metropolitana, stazione ferroviaria, bus e piazza. All’interno anche servizi di assistenza, un centro di riparazione e un noleggio di biciclette pubbliche.

Progetto dello Stationsplein Bicycle Parking

Un punto di riferimento

Realizzato in cemento, acciaio e legno, tre enormi colonne di cemento a forma di tromba rovesciata sostengono la piazza soprastante. Qui ciò che salta subito all’occhio è la gigantesca pensilina sorretta da colonne alte 25 metri, composta da una struttura a nido d’ape con 49 celle che proiettano un piacevole gioco di chiaroscuri sul pavimento. Un’opera che con il suo design intende anche essere un punto di riferimento per l’intera città.

La strada del successo

Realizzato in due fasi e costato 40 milioni di euro, nonostante il progetto porti la firma dello studio Ector Hoogstad Architecten, al design hanno co-partecipato anche la Sant&Co design studio e il Royal Haskoning DHV. Un’opera dal successo immediato apprezzata non solo dagli abitanti, ma anche da delegazioni internazionali provenienti da tutto il mondo, che visitano la città olandese per ammirare e studiare il nuovo capolavoro architettonico con cui si intende trasformare Utrecht nella capitale mondiale del ciclismo.

CONDIVIDI

NESSUN COMMENTO

SCRIVI UNA RISPOSTA