Superbonus addio: si va verso un’unica detrazione al 75%

887

Addio ai tanti bonus per un unico bonus al 75% ma per Superbonus 110% e Sismabonus nel Recovery si prevede la proroga al 2023, sembrerebbe questa la strada intrapresa dal Governo.

La decisione, inserita nel prossimo “Sostegni Bis”, andrà in Consiglio dei Ministri a fine settimana. Sembrerebbe quindi chiara l’intenzione di confermare una proroga fino al 2023 e poi cancellare il Superbonus 110%. Un incentivo nato per migliorare l’efficienza energetica che si è aggiunto a tutti gli atri bonus esistenti.

In altre parole niente più Sismabonus, Ecobonus 65%, né Ristrutturazioni al 50%. L’obiettivo è appunto quello di semplificare riducendo il ventaglio di aliquote dei vari bonus ad una unica pari al 75%. Non è ancora chiara però la decorrenza, né lo sono i termini di applicazione. Questa necessità è determinata dalle difficoltà riscontrate nell’applicazione della norma così come nella spesa di energia, da parte dell’Agenzia delle Entrate, nel chiarimento dei dubbi derivati dall’applicazione di una norma molto articolata e complessa.

Nella relazione si parla anche di una stabilizzazione di tutti gli altri bonus edilizi che saranno anch’essi semplificati a livello burocratico e resi strutturali fino ad almeno il 2025.

Si attende una conferma di queste misure, che presumibilmente arriverà a breve, considerando che la versione definitiva del PNRR andrà trasmessa all’Unione Europea entro il 30 aprile 2021.

CONDIVIDI

NESSUN COMMENTO

SCRIVI UNA RISPOSTA