La posa in opera di guaine elastocementizie

4236

Devo eseguire l’impermeabiizzazione di un lastrico solare con la malta elastocementizia bicomponente.

Ammetto di non aver mai usato questa tipologia di materiali dato che fino ad adesso ho sempre utilizzato la guaina bituminosa. Prendendo informazioni sulla tecnica di applicazione ho letto che si devono realizzare i giunti di frazionamento. Quali sono le precauzioni che devo prendere? Come si eseguono i giunti?

La posa in opera di guaine elastocementizie dovrebbe essere eseguite da personale qualificato in quanto ci sono alcune accortezze tecniche da rispettare.

Occorre preparare il sottofondo per renderlo il più possibile uniforme, solido e stagionato. Prima dell’applicazione, soprattutto nei mesi estivi, è opportuno bagnare il sottofondo in modo da renderlo umido ma con assenza di pellicole o pozze d’acqua.

Realizzare i giunti di frazionamento o di dilatazione frazionando il massetto in superfici, possibilmente quadrate, di dimensioni 4 x 4 m.

Il frazionamento può essere eseguito: posizionando dei distanziali di 1-2 cm in legno o in polistirene oppure tagliando il massetto stagionato con lama rotante dallo spessore minimo di 8 mm. Il frazionamento del sottofondo cementizio serve per assorbire le variazioni dimensionali casusate dalle variazioni termiche.

Ricoprire con la banda coprigiunto tutti i giunti di dilatazione e di frazionamento, sagomandola ad “omega” ed incollandola lateralmente con miscela di Tradielastic.

Predisporre i raccordi con gli scarichi. Raccordare tutti gli angoli parete/pavimento, parete/parete con la banda coprigiunto utilizzando la miscela Tradielastic quale collante.

Predisporre la rete in fibra di vetro tagliata nelle dimensioni necessarie.

Solo dopo che sono rispettate queste prerogative è possibile applicare la malta elastocementizia bicomponente secondo le raccomandazioni presenti nella scheda tecnica.

Solo dopo un tempo di stagionatura minimo di una settimana è possibile procedere alla posa della pavimentazione riportando la presenza dei giunti con idonei profili o della rete in fibra di vetro e raccordi angolari in elastomero termoplastico.

Riccardo Bertino, responsabile del laboratorio chimico Tradimalt, risponde alle domande in tema di applicazioni ed usi dei prodotti delle varie linee.

Per porre domande ai nostri tecnici è sufficiente inviare un’email a tecnica@tradimalt.com. I quesiti più interessanti verranno selezionati e pubblicati in questa rubrica.

NESSUN COMMENTO

SCRIVI UNA RISPOSTA