Posa di tegole: fissaggio impermeabile e deflusso delle acque

5562

Una ditta sta facendo lavori di ristrutturazione facciata, sul piccolo cordolo di circa 30 cm ha applicato la malta impermeabilizzante elasto-cementizia Tradielastic e successivamente ha posato le tegole marsigliesi fissandole con impasto a base di cemento.
Pensate che sia la scelta ottimale oppure è necessario utilizzare un collante?

La differenza di modulo elastico tra le tegole ed il supporto potrebbe risultare incompatibile utilizzando una malta rigida a base di cemento.

Per le tegole marsigliesi, nello specifico, si procede per file orizzontali successive, una alla volta oppure con due o tre file contemporaneamente.
È possibile procedere nella posa con giunti sfalsati: ogni altra fila deve essere iniziata con l’elemento speciale mezza tegola. Lo sfalsamento delle file garantisce che l’incastro aperto vada a cadere sul centro della tegola sottostante, facilitando il deflusso delle acque.

Per garantire un fissaggio impermeabile sulla struttura portante del tetto, devono essere utilizzate esclusivamente viti con guarnizione, o chiodi sigillati con silicone trasparente a basso modulo elastico o con l’apposito gancio.

Nell’eventualità di incollaggio andrebbe utilizzato un prodotto a basso modulo elastico ad esempio il nostro sigillante poliuretanico Tradiflex.

La natura poliuretanica del prodotto garantisce, infatti, un’ottima lavorabilità che, abbinata ad un’elasticità notevole in grado di sopperire ai movimenti del sottofondo, lo rende particolarmente idoneo per essere impiegato come sigillante tra fessure di giunzione.

Credits Foto: Donald Tong

1 COMMENTO

  1. SALVE
    HO VISTO CHE AVETE REALIZZATO LA PAVIMENTAZIONE ESTERNA DELL’AEREOPORTO DI PALERMO,UNA PASSERELLA CON CORRIMANO PROPRIO ANTISTANTE IL TERMINAL,MI POTRESTE SUGGERIRE GENTILMENTE QUALE AZIENDA PRODUCE QUELLA PAVIMENTAZIONE?

    GRAZIE E CORDIALI SALUTI

SCRIVI UNA RISPOSTA