Ristrutturare aumenta il valore degli immobili fino al 10%

257

Ristrutturare conviene, per due ragioni importanti: avere una casa più funzionale alle proprie esigenze e aumentare il valore dell’immobile.

Lo dice il “Secondo rapporto sul recupero edilizio in Italia e nuovi format digitali”,  presentato il 7 marzo a Milano, e curato dall’Istituto indipendente Scenari Immobiliari in collaborazione con Paspartu Italy.

Un’analisi sui quartieri semicentrali dei 104 capoluoghi di provincia della nostra penisola ha evidenziato un aumento netto di 5 mila euro per ogni ristrutturazione effettuata per circa 30 mila euro. Alla quale verrebbe applicata inoltre una detrazione del 24,3% circa. Grazie al piano di incentivi presentato nella legge di Bilancio 2018.

Lo studio ha mostrato, inoltre, che nelle città dove il mercato risulta più dinamico il plusvalore ottenuto in seguito alla riqualificazione aumenti proporzionalmente.

È Roma la città nella quale si ricava il maggior aumento di valore, si arriva fino al 10% di margine di guadagno. In pratica si parla di un guadagno medio di 39 mila euro.

Edilportale riporta, a tal proposito, la dichiarazione di Mario Breglia, presidente di Scenari Immobiliari: “Gli investimenti in riqualificazione sul patrimonio abitativo si confermano il motore del comparto edilizio, giungendo a rappresentare il 38% del valore degli investimenti totali in costruzioni. Rispetto al 2007 il volume degli investimenti in manutenzione straordinaria è raddoppiato in termini reali, con oltre 46,5 miliardi di euro di fatturato nel 2016, che si traducono in 700mila abitazioni ristrutturate”.

L’Ance prevede un aumento ulteriore del 2,4% in termini reali degli investimenti in costruzioni, sarebbe un 1,7% in più rispetto al 2017.

Su 560 mila transazioni del 2017 sono state acquistate 130 mila abitazioni da ristrutturare. Quindi il 23,2% del totale. Questo è probabilmente frutto della possibilità di sconto sull’acquisto e il possibile guadagno in termini di valore che una ristrutturazione personalizzata offre.

A riportare i risultati migliori sono state Milano e Roma, con oltre 33mila transazioni ciascuna. Si riscontra che la maggior parte della scelta sia ricaduta sugli immobili già ristrutturati, che con 26.900 unità per Milano rappresentano circa l’81% del totale.

Gli immobili da ristrutturare si posizionano al secondo posto e rappresentano il 12,7% delle compravendite milanesi del 2017, con un aumento del 20% in un anno.

Ma è a Napoli che gli appartamenti da ristrutturare riscuotono più successo, scelti dal 30,1% degli acquirenti, con motivazioni da ricercare nella qualità dello stock a disposizione nel capoluogo, dove le nuove iniziative residenziali scarseggiano.

 

Credits Foto: PIRO4D

 

CONDIVIDI

NESSUN COMMENTO

SCRIVI UNA RISPOSTA