Ritorna Melting Pot: Edzard Schultz ospite del sesto appuntamento

374

Melting Pot è giunto al suo sesto appuntamento al quale interverrà l’architetto tedesco Edzard Schultz.

Prosegue il ciclo di seminari internazionali organizzato dall’Associazione Balad sponsorizzato da Tradimalt.

Il 25 settembre 2018 nella sede dell’ANCE di Palermo, dopo gli interventi di Yiorgos Hadjichristou di Cipro, degli spagnoli Luis Suarez Mansilla e Asier Santas Torres, dei giovani architetti francesi dello studio JBMN, degli italiani Matteo Scagnol e Sandy Farag Attia, e del portoghese Nuno Graça Moura tocca alla Germania.

Questo seminario, come quelli precedenti, ha come obiettivo l’analisi della qualità dell’architettura siciliana e il recupero progettuale di 10 aree da troppo tempo abbandonate.

Al sesto di dieci incontri finalizzato al dibattito pubblico sulla rigenerazione urbana l’ospite d’onore sarà Edzard Schultz, socio dello studio Heinle, Wischer und Partner e portavoce della società.

Lo studio Heinle, Wischer und Partner fu fondato nel 1962 da Erwin Heinle e Robert Wischer. Oggi lo studio è guidato da nove partner ed occupa 300 collaboratori, divisi nelle sedi di Stoccarda, Berlino, Colonia e Dresda. 

La sede berlinese, in particolare, si preoccupa della progettazione di grandi strutture sanitarie e di complessi per l’insegnamento e la ricerca.

Nel settore dell‘edilizia amministrativa-terziaria lo studio annovera le più diverse tipologie architettoniche: dall’edificio di rappresentanza (come la Rappresentanza del Land Renania-Palatinato e l’Ordine nazionale dei Medici a Berlino), a headquarters di imprese multinazionali (Sede madre della Bayer a Leverkusen), ad edifici di respiro europeo (Parlamento Europeo a Lussemburgo), ad edifici di importanza storico-politica (Centro di Documentazione Topografia del Terrore a Berlino).

In questo contesto l’attività di Edzard Schultz è da tempo impegnata soprattutto nella ricerca e nella formazione nel campo della progettazione di edilizia terziaria e infrastrutturale.

La sua attività abbraccia tutto l’ampio spettro che va dalla progettazione alla costruzione, con un’attenzione particolare al campo delle architetture per la salute, e con un approccio olistico dal masterplan al concorso fino alla realizzazione ed alla valutazione.

Inutile dire che, considerato anche il contesto attuale, questa tipologia di incontri finalizzati alla promozione della cultura architettonica assumono una valenza ancora più forte e accentuata.

CONDIVIDI

NESSUN COMMENTO

SCRIVI UNA RISPOSTA